Associazione Amici Palazzo e Parco Arese Borromeo

Volontariato culturale dal 1992

Home


Itinerari d'Arte

L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni. (Pablo Picasso)


 

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI
Associazione di Volontariato Culturale dal 1992 Amici Palazzo Arese Borromeo – Via Torrazzo 16 – Cesano Maderno
Orari: domenica 10.00 – 12,00
Telefono 335 8360818 – 338 1135374 – 360 536847 – 335 7259976 - E-mail: assamicippab@tiscali.it
 

 

Manet e la Parigi moderna

Palazzo Reale - Milano


Sabato 13 maggio 2017 - Posti esauriti
Giovedì 1 giugno 2017 ore 19,45 - Nuova data
Sabato 10 giugno 2017 ore 20,40 - Nuova data

Quota di partecipazione euro 18,00 a persona
Ritrovo davanti ingresso mostra vedi a sinistra

Manet dipinge la vita reale, il quotidiano, gli ambienti affollati dei caffè e dei teatri, i “déjeuneur sur l’herbe” dei parigini, ma anche le figure che vede e che conosce, le donne che lo attraggono e lo incuriosiscono. Vuole “essere del proprio tempo e dipingere ciò che vede, senza lasciarsi turbare dalla moda”.

 

Kandinskij Il Cavaliere Errante

MUDEC Museo delle Culture - Milano

Domenica 7 maggio 2017 17,30
Sabato 27 maggio 19,45 posti esauriti

Quota di partecipazione euro 20,00 a persona
Ritrovo davanti ingresso mostra vedi date

"Kandinskij, il Cavaliere Errante" è il titolo della mostra che raccoglie negli spazi del Mudec di Milano quasi cinquanta opere che raccontano il 'periodo del genio' dell'artista russo e 85 lavori tra icone, stampe popolari ed esempio di arte decorativa. Le opere, alcune mai viste prima in Italia, provengono dai più importanti musei russi, come come l'Ermitage di San Pietroburgo, la Galleria Tret'jakov, il museo di belle arti A.S. Puškin e il museo Panrusso delle arti decorative, delle arti applicate e dell'arte popolare di Mosca.


Keith Haring (1958-1990)

Palazzo Reale - Milano

Sabato 29 aprile 2017
Sabato 10 giugno 2017 ore 18,35 - Nuova data

Quota di partecipazione euro 18,00 a persona
Ritrovo davanti ingresso mostra ore 19,15

Colorato, vitale, bizzarro, infantile, ironico, conturbante. Questo è il mondo di Keith Haring, pittore e street artist americano a cui una mostra, allestita al Palazzo Reale di Milano, rende omaggio. 110 opere, molte di grandi dimensioni, alcune inedite o mai esposte in Italia, provenienti da collezioni pubbliche e private americane, europee e asiatiche. Un’occasione unica per ricostruire la carriera di colui che ha esordito alla fine degli anni Settanta, per poi diventare il principale esponente dell’arte dei graffiti.



Itinerari Precedenti

Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l'Occidente

Palazzo Reale - Milano
Giovedì 1 dicembre ritrovo ore 20,00
Sabato 3 dicembre ritrovo ore 17,15
Giovedì 15 dicembre ritrovo ore 20,30
Sabato 14 gennaio ritrovo ore 17,00
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie - Mezzi Propri
Pagamento entro 8 gennaio per visita del 14 gennaio

Prenotazione obbligatoria e pagamento della quota
Gli uomini e gli animali, gli umili testimoni dell'esistenza quotidiana, la leggenda e la storia, le solennità mondane e i mestieri, tutti i paesaggi, il mare, la montagna, la foresta, il temporale, le tiepide piogge delle primavere solitarie, l'alacre vento agli angoli delle strade, la tramontana sull'aperta campagna, i volti delicati delle donne. Tutto questo, più il mondo dei sogni e il mondo del meraviglioso, sono i soggetti prediletti dei tre artisti per eccellenza del “Mondo Fluttuante” (l’ukiyoe): Hokusai, Hiroshige e Utamaro.


Jean-Michel Basquiat

Mudec - Milano
Sabato 14 gennaio 2017
Quota di partecipazione euro 20,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie - Mezzi Propri - pagamento entro 11 dicembre
Ritrovo ore 18,45 davanti ingresso MUDEC Museo delle Culture Via Tortona 56 - Mezzi Propri
Prenotazione obbligatoria e pagamento della quota


A cura di Jeffrey Deitch e Gianni Mercurio.
Con circa 140 lavori realizzati tra il 1980 e il 1987 la mostra attraversa la breve ma intensa carriera di Basquiat, che si è conclusa con la morte prematura all'età di soli ventisette anni.
In modo diretto e apparentemente infantile Basquiat e’ stato in grado di portare all’attenzione del grande pubblico tematiche essenziali sull’identità umana e sulla questione dolorosa e aperta della razza.
È stato un personaggio fondamentale nella storia contemporanea americana perché capace di intrecciare, unico per quei tempi, l’energia urbana dannata di New York con le sue radici segnate dalla schiavitù e dalla diaspora.
Venti anni dopo la sua prima mostra al Whitney Museum of American Art (1992-1993) e dieci anni dopo la retrospettiva al Brooklyn Museum of Art (2005), questa esposizione mostrerà il ruolo centrale di Basquiat nella generazione dei suoi artisti coetanei e la funzione della sua arte come un ponte di collegamento tra le diverse culture.


Escher
Palazzo Reale - Milano
Nuova data:
Domenica 15 gennaio ore 17,00

QUOTA di PARTECIPAZIONE euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie - Pagamento entro 18 dicembre

RITROVO davanti ingresso - Mezzi Propri

Prenotazione obbligatoria e pagamento della quota
Maurits Cornelis Escher, scomparso nel 1972, ha lasciato un vastissimo corpus di opere che non solo non mostrano i segni del tempo, ma possono essere considerate di essenziale influenza sulle nuove tecnologie digitali, che sembrano rincorrere i risultati da lui già raggiunti nel secolo scorso. Con oltre 200 opere, l’itinerario del progetto espositivo sarà un viaggio all’interno dello sviluppo creativo dell’artista, partendo dalla radice liberty della sua cultura figurativa, soffermandosi sul suo amore per l’Italia e individuando nel viaggio a L’Alhambra e a Cordova la causa scatenante di un interesse per le forme geometriche già ampiamente presente nella sua vena creativa.



Rubens

Palazzo Reale - Milano
Sabato 4 febbraio 2017
Quota di partecipazione euro 18,00 entro 22 gennaio
Ritrovo ore 11,15 - Mezzi Propri
Prenotazione obbligatoria e pagamento della quota
Pieter Paul Rubens (1577-1640) ha rivoluzionato la pittura europea, tanto da essere considerato il precursore del Barocco nell’arte. Una mostra allestita al Palazzo Reale di Milano rende omaggio al grande maestro fiammingo, approfondendo i suoi rapporti con l’Italia e con la tradizione artistica del nostro paese.
Profondamente influenzato dall’arte antica e dalla statuaria classica,Rubens si trasferisce in Italia dal 1600 al 1608, soggiornando a Genova, Mantova, Venezia e Roma. Proprio a lui si devono i primi segnali della nascita del Barocco, che si diffonde in espressioni altissime in ogni regione della penisola.
Attraverso oltre 70 opere, provenienti da prestigiosi musei e collezioni internazionali, la mostra “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco” mette in luce l’attenzione del pittore fiammingo verso i grandi maestri del Rinascimento, in particolare Tiziano, Tintoretto e Correggio.
Al tempo stesso, l’esposizione evidenzia la straordinaria influenza esercitata da Rubens su artisti italiani più giovani, destinati a diventare i protagonisti del Barocco: Pietro da Cortona, Gian Lorenzo Bernini, Giovanni Lanfranco e Luca Giordano. Le opere di questi e altri artisti vengono messe a confronto con quelle di Rubens, caratterizzate da un equilibrio classico, ma tendenti a una gestualità animata e teatrale delle figure, che rientra già a pieno titolo nel Barocco.


CIMITERO MONUMENTALE - MILANO

Sabato 24 Settembre

QUOTA di PARTECIPAZIONE euro 10,00 a persona -  Pagamento entro 18 settembre

RITROVO ore 10.00  davanti all’ingresso MEZZI PROPRI

Visita guidata tra la storia, le architetture e le sculture

 
 

MILANO ROMANA

Sabato 12 Novembre

QUOTA di PARTECIPAZIONE euro da definire a persona -  Pagamento entro 19 Ottobre

RITROVO ore 10.00  da definire

MEZZI PROPRI

Chi avrebbe mai detto che Milano è stata capitale dell'Impero Romano. Queste tracce andremo a cercare. Tracce nascoste del circo, dell'anfiteatro e addirittura del palazzo imperiale!

 
 

ESCHER

Palazzo Reale - Milano
Domenica 20 Novembre

QUOTA di PARTECIPAZIONE euro 18,00 a persona – Pagamento entro 23 Ottobre, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie

RITROVO ORE 10,30 davanti ingresso MUDEC Museo delle Culture Via Tortona 56 - MEZZI PROPRI

Maurits Cornelis Escher, scomparso nel 1972, ha lasciato un vastissimo corpus di opere che non solo non mostrano i segni del tempo, ma possono essere considerate di essenziale influenza sulle nuove tecnologie digitali, che sembrano rincorrere i risultati da lui già raggiunti nel secolo scorso.

Con oltre 200 opere, l’itinerario del progetto espositivo sarà un viaggio all’interno dello sviluppo creativo dell’artista, partendo dalla radice liberty della sua cultura figurativa, soffermandosi sul suo amore per l’Italia e individuando nel viaggio a L’Alhambra e a Cordova la causa scatenante di un interesse per le forme geometriche già ampiamente presente nella sua vena creativa.

 
 

ALFONS MUCHA e le atmosfere art nouveau

Palazzo Reale - MILANO
Sabato 27 febbraio 2016
Domenica 28 febbraio 2016
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata
Pagamento entro 7 febbraio 
Ritrovo: sabato ore 17,30 - domenica ore 15,30 davanti ingresso mostra a Palazzo Reale
MEZZI PROPRI
Con oltre 220 opere la mostra propone al pubblico un percorso variegato e complesso che ricostruisce il gusto elegante, prezioso e sensuale dell’epoca attraverso le creazioni di Alfons Mucha, gli arredi e le opere d’arte decorativa di artisti e manifatture europei, attivi nello stesso periodo storico.
Il nucleo principale è costituito da 149 opere tra affiches e pannelli decorativi di Alfons Mucha (1860-1939), provenienti dalla Richard Fuxa Foundation. L’artista ceco è stato uno dei più̀ significativi interpreti dell’Art Nouveau, divenendo ben presto il "promotore" di un nuovo linguaggio comunicativo, di un'arte visiva innovativa e potente: le immagini femminili dei suoi manifesti erano molto diffuse e popolari in tutti i campi della società del suo tempo e, ancora oggi si può facilmente individuare la sua inconfondibile cifra stilistica, che lo ha reso eterno simbolo dell’Art Nouveau.
Lo “Stile Mucha”, unico e riconoscibile, si è dimostrato adatto per essere applicato ad una grande varietà di contesti: poster, decorazione d’interni, pubblicità̀ per qualsiasi tipo di prodotto, illustrazioni e addirittura produzioni teatrali, design di gioielli e opere architettoniche.
Mantenendo come perno centrale la figura di Mucha, le opere dell’artista sono affiancate in mostra da una serie di ceramiche, mobili, ferri battuti, vetri, sculture e disegni di artisti e manifatture europei affini a quella medesima sensibilità squisitamente floreale e sinuosa che caratterizzava un certo filone del modernismo internazionale, tipico soprattutto dell’area francese, belga e, almeno in parte, italiana.
Scopo della mostra è dunque quello di restituire appieno l’idea di un’epoca ricca e sfaccettata, facendo dialogare le invenzioni di Mucha con gli ambienti e le decorazioni contemporanee, coadiuvati dalla riproduzione di ingrandimenti fotografici che aiutino a ricostruire il clima magico e sfavillante della Belle Epoque.

 

IL SIMBOLISMO A PALAZZO REALE
Domenica 20 marzo ore 17,10
Sabato 9 aprile ore 19,10
 

Arte in Europa dalla Belle Époque alla Grande Guerra

 

Cenacolo Vinciano e Chiesa di Santa Maria delle Grazie - Milano

Venerdì 1 aprile 2016
Ultimi posti disponibili!
 
Venerdì 8 aprile
Posti esauriti!
Quota di partecipazione euro 20,00 a persona – comprensiva di ingressi + visite guidate
Ritrovo ore 17,40 davanti all’ingresso del Cenacolo - MEZZI PROPRI
 
Ritrovo ore 17,40 davanti all’ingresso del Cenacolo - MEZZI PROPRI

Un’unica visita per scoprire il capolavoro milanese di Leonardo da Vinci e a lato l’opera architettonica che segna il passaggio dall’arte lombarda al Rinascimento toscano, arrivato nella nostra regione grazie alla presenza di Donato Bramante.

 

JOAN MIRO'
Sabato 16 aprile ore 19,10
Sabato 7 maggio ore 10,40
Al Mudec

La Forza della Materia. Un'ampia selezione di opere realizzate tra il 1931 e il 1981 dal grande artista catalano.

 

HAYEZ

Gallerie d’Italia
Piazza della Scala  - MILANO
Sabato 6 febbraio 2016
Sabato 20 febbraio
Quota di partecipazione euro 15,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata
Pagamento entro 17 gennaio, 
Ritrovo: sabato 6 ore 14,10 - sabato 20 ore 17,30 davanti ingresso Gallerie d’Italia
MEZZI PROPRI

Ottima occasione per conoscere un museo di eccellenza della città di Milano. In più un grande approfondimento per indagare la lunga storia pittorica di Hayez che si è occupato di pittura storica, ritratti (vedi Alessandro Manzoni) e baci! Non esiste solo quello di Brera ma ce ne sono ben 3 versioni!

 

GAUGUIN RACCONTI DAL PARADISO

MUDEC - MILANO
Domenica 21 febbraio 2016 = Posti esauriti
Altra data - Sabato 30 gennaio
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie
Pagamento entro 31 gennaio
Ritrovo ore 9,40 davanti all’ingresso mostra Muda Museo delle Culture, Via Tortona 56 - MEZZI PROPRI
Sabato 30 gennaio ore 11,20
Gauguin viaggiatore, esploratore della civiltà umana. Da quali modelli arrivano le donne di Gauguin? Quale arte e quali popoli ha incontrato per farsi suggestionare? Opere dell'artista a confronto con opere indigene dei luoghi da lui abitati. Lo scopriremo insieme un questa nuova struttura museale milanese: MUDEC.
 

Da Raffaello a Schiele

MILANO
Domenica 24 gennaio 2016
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie
Pagamento entro 15 dicembre
Ritrovo davanti ingresso  mostra ore 12,10 - MEZZI PROPRI
Capolavori in arrivo dal museo di Belle Arti di Budapest. Una ottima raccolta per ripassare un lungo arco artistico. Inutile fare un elenco dei presenti. Capite già dal titolo che si tratta di capolavori!

 

GIOTTO. L’Italia

Palazzo Reale - MILANO
Grande successo di pubblico
secondo appuntamento
Domenica 10 gennaio 2016
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie
Pagamento entro 13 dicembre
Ritrovo ore 11 davanti all’ingresso della mostra - MEZZI PROPRI

Finalmente dopo tanta modernità, a Milano torna l'antico, origine di tutto quello che conosciamo ora. Le opere di Giotto hanno viaggiato fin da noi per una mostra semplice e sincera. Ma molto precisa e comprensibile. Nuove architetture, nuovi volti, nuovi colori. Una rivoluzione!

 

LA GRANDE MADRE

Palazzo Reale - MILANO
Sabato 7 novembre 2015
Quota di partecipazione euro 18,00 a persona, comprensiva di ingresso + visita guidata con uso microfono e cuffie
Pagamento entro 18 ottobre
Ritrovo ore 9,40 davanti all’ingresso mostra - MEZZI PROPRI

Una lunga storia, raccontata attraverso l'arte moderna e contemporanea. Sculture, foto, dipinti, video e installazioni per entrare nelle profondità della donna come madre e come non madre. Un interessante e commovente punto di vista.

 
 
 

In collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Cesano Maderno,

Biblioteca Civica Vincenzo Pappalettera di Cesano Maderno, Biblioteca Multimediale E. Majorana di Cesano Maderno, Biblioteca di Ceriano Laghetto.

 


Home